La Regione Lombardia pronta per la fase 2?

Pronti … via! Dalla Regione Lombardia è giunta la notizia tanto attesa del lancio della “fase 2” a partire dal 4 maggio. La nota formulata dei vertici del Pirellone è quella del ritorno graduale alla nuova normalità.

L’idea è racchiusa nella formula delle “Quattro D”:

Distanza, un metro di sicurezza tra le persone;
Dispositivi, ovvero obbligo di mascherina per tutti;
Digitalizzazione, obbligo di smart working per le attività che lo possono prevedere;
Diagnosi, con l’inizio dei test sierologici dal 21 aprile.

Il piano è quello di riaprire in orario scaglionato uffici e aziende e, successivamente, scuole e università. Un esempio della nuova normalità saranno le aperture delle attività scaglionate e suddivise per l’intero arco della settimana.

In particolare la nota della Regione comunica che dal 4 maggio – giorno successivo alla scadenza del decreto governativo sul lockdown – la Lombardia farà i primi passi verso la ripartenza. Riapriranno gradualmente tutti i negozi, anche se con orari e giorni prestabiliti – e, verosimilmente, i cittadini potranno ricominciare a uscire dalle proprie case, sempre con la mascherina indossata. 

“Facendo tesoro della prima fase della pandemia, l’ospedale straordinario alla Fiera di Milano – che è costato zero euro pubblici – diventerà il presidio che veglierà sulla salute dei lombardi come una vera e propria assicurazione contro il sovraffollamento delle altre strutture regionali”, hanno sottolineato dal Pirellone.“

Etown Company Srl
Cap. Soc. € 15.000,00
p.i./c.f. 10428070964

Contatti

Corso Buenos Aires 22, 20124 Milano

I nostri canali

© 2019 eventimilano.it. All Rights Reserved.