fbpx
Max Gazzè: i concerti non si fermano

Il cantautore Max Gazzè ha annunciato tramite un post sulle sue pagine social la volontà di “ripartire” con un tour estivo di concerti live, seguendo le disposizioni governative in merito agli assembramenti: ogni data del nuovo tour avrà un pubblico di mille persone distanziate tra loro.

Come dichiarato dallo stesso Gazzè, che si dice disposto a “rinunciare ai cachet standard dei grandi live”, il tour organizzato da OTR Live rappresenta un tentativo di “ridare la dignità del lavoro a chi è fermo“, in riferimento ai musicisti e a tutti i lavoratori “dietro le quinte” del settore degli eventi live.

Assistere a un grande concerto nel 2020 sarebbe stato impensabile. Tutti i concerti caratterizzati dai grandi volumi sono infatti rimandati al 2021. Si rischia, quindi, un’estate completamente in silenzio, se non per gli spettacoli dal vivo dalle misure ridotte, che possono essere organizzati nel rispetto delle regole e, quindi, con non più di 1000 partecipanti e nel rispetto del distanziamento sociale.

Beppe Carletti dei Nomadi è dello stesso avviso, con il gruppo che sta già organizzando la tournée. Ripartire con concerti a bassa capienza, rinunciando a una fetta del cachet. In questo modo, si può pensare di risollevare il settore in forte crisi dopo l’annullamento di tutti gli eventi dei mesi scorsi.

Condividi:

Evento in evidenza

Max Gazzè: i concerti non si fermano
City Food
Ginarteria

Aperitivo cantato tra i grattacieli al WJC + dj set (ingresso omaggio)

Eventi Milano ha il piacere di invitarvi – sabato 27 aprile  – nella splendida location situata nel World Join Center